Roma: nascita fondazione e storia della Città Eterna – video

Roma: nascita fondazione e storiaSe la rivoluzione digitale la dobbiamo all’America, la rivoluzione industriale la dobbiamo agli Inglesi, il resto lo dobbiamo a Roma ed alla Grecia.

Tutto quello che siamo, le Nostre leggi, i Nostri modi di fare, gli inciuci politici, l’architettura, le strade, i mattoni, gli archi, il rispetto ( che a volte è lecchinaggio)  verso le ‘caste politiche’,  verso i ‘magistrati’, per passare alla religione ed allo sport…

Tutto iniziò una mattina di 2769 anni fa,   del 21 Aprile 756 a.C. quando 2 fratelli, abbandonati e cresciuti da una Lupa, decisero di costruire una piccola città e chiamarla Roma.

E’ questo il racconto che ci proviene da antiche leggende , poi rimaneggiate, sulla fondazione di Roma.

lupa capitolinaStorici romani come Tito Livio e Virgilio,  riuscirono, tramite escamotage letterari a plasmare le antiche leggende ad uso propagandistico, in funzione dalla politica e religione romana del tempo.

Enea scappato da Troia dopo l’invasione dei grèci sarebbe approdato nelle coste laziali, e Romolo e Remo sarebbero stati proprio i discendenti di Enea…

Romolo sarebbe stato infatti un discendente della stirpe dei Re di Alba Longa ( la città che dominava gran parte del Lazio, distrutta successivamente dalla stessa Roma) , i Re di Alba Longa sarebbero stati diretti discendenti di Enea.

Quali migliori fondatori di una grande dinastia se non i rampolli di una delle storie più famose dell’epoca?

La storia della guerra di Troia scritta nell’Iliade ( di Omero) era già uno deilibri più letti dell’epoca, poi arrivò  l’Eneide scritta da Virgilio nel 1° sec. avanti Cristo, che avallò del tutto questa leggenda, testo ancora oggi studiato nelle scuole e che all’epoca era famosissimo.

Quello che sappiamo oggi è che queste leggende hanno un fondo di verità storica.

I grèci arrivarono nelle coste di Lazio e Toscana, misero su dei proficui commerci con le popolazioni locali, che furono talmente influenzate dai grèci da cambiare la loro cultura: oggi li chiamiamo Etruschi, il popolo italiano con una forte ascendente culturale greco, e sappiamo per certo che i primi 7 Re di Roma erano etruschi.

Quindi possiamo dire che sì: Roma deriva direttamente dalla Grecia, e che quasi certamente nel sangue dei primi romani c’era del sangue greco, anche se non sapremo mai se questo sangue sia propriamente aristocratico.

romaQuello che la scienza archeologica ci dice è che la zona che oggi Noi chiamiamo Roma era abitata anche in età preistorica, erano piccoli villagi, alcuni dei quali costruiti in cima ad uno dei 7 colli romani.

Quello che probabilmente è successo è che uno di questi villaggi, chiamato Roma, grazie al fiume Tevere iniziò ad essere un centro di commerci, diventò più ricco, più potente militarmente, iniziò a fare delle conquiste.. ops: questa è già storia.

Sì, perchè se c’era una cosa per cui il piccolo villaggio di pescatori, pastori e commerciani diventò Roma caput mundi è proprio la guerra.

Con il tempo Roma trovò nell’espansione dei territori la sua ragione d’essere: inizialmente imitando le falagin grèche, l’esercito romano è tuttora studiato nelle scuole militari per l’organizzazione capillare e scientifica che aveva e che riuscì a far divenire quel piccolo villaggio uno dei più grandi imperi di sempre, e sicuramente il più famoso, in molti cercarono di copiare l’Impero Romano: da Carlo Magno a Hitler, per passare ad altri Re ed Imperatori, con altalenanti risultati.

Ma torniamo alle fonti storiche e vediamo quello che ci dicono circa il 21 Aprile 756 a. C. ( anno 0 secondo il calendario romano):

  • Una volta divenuti adulti e conosciuta la propria origine, Romolo e Remo fanno ritorno ad Alba Longa, uccidono Amulio, e rimettono sul trono il nonno Numitore. Romolo e Remo, non volendo abitare ad Alba Longa senza potervi regnare almeno fino a quando era in vita il nonno materno, ottengono il permesso di andare a fondare una nuova città, nel luogo dove sono cresciuti.
  • Romolo vuole chiamarla Roma ed edificarla sul Palatino, mentre Remo la vuole battezzare Remora e fondarla sull’Aventino, da qui i 2 fratelli iniziano a litigare ( proprio come fanno i politici italiani di questi giorni).
  • Si sfidano: chi vedrà più ‘segni del cielo’ ( cioè chi avvisterà più avvoltoi) vincerà
  • Ovviamente la sfida va finire in litigio e Romolo uccide Remo; Romolo sarà il primo Re di Roma.
  • Geniale la trovata di far dire a Romolo:”d’ora in poi, possa morire chiunque osi scavalcare le mie mura” riferendosi a Remo che aveva scavalcato il solco quadrato che circondava il Palatino, prefazione per un popolo guerriero.
  • Roma nacque grazie ad un atto di una violenza molto forte: l’uccisione del fratello per far valere il proprio diritto di esistere: ROMA sopra tutto e tutti, familiari compresi. E’ questa la quinta essenza del potere. 

Sopra: una ricostruzione sulle origini di Roma.

Roma: nascita fondazione e storia della Città Eterna – videoultima modifica: 2013-04-24T08:27:00+00:00da arrigosarti
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento