La cometa del secolo ISON arriva dall’8 Agosto; uno spettacolo da non perdere

La cometa del secolo ISON arriva dall'8 Agosto; uno spettacolo da non perdereSarà la cometa del secolo, come l’ha definita Space.com la cometa radiale ISON, in quanto passerà molto vicina al Sole e dovremmo riuscire a vedere questo spettacolo.

La cometa si sta avvicinando alla Nostra stella, attratta dall’enorme forza di gravità del Sole, e il 23 novembre è il giorno che gli passerà intorno.

Dall’8  Agosto tutti con gli occhi in all’ insù:

A quello che ci dicono gli astronomi, dall’8 Agosto prossimo, di notte potremmo iniziare a vederla anche con  strumenti amatoriali, ma… DIPENDE:

cometa ison hubble

Cometa ISON ripresa dal telescopio Hubble – photo credits: NASA.

La luminosità di una nuova cometa è imprevedibile:  può apparire come brillante oppure no, e diventa in ultima analisi,  una sorpresa per coloro che studiano costantemente questi oggetti enigmatici. Ci sono molte variabili che vanno a determinare quello che poi si vedrà: l’orbita della cometa, le posizioni relative del sole, le posizioni tra la Terra e la cometa, e, naturalmente, la dimensione e la composizione del pezzo di ghiaccio di materiale che costituisce il nucleo della cometa.

  • Una delle ragioni per cui è così difficile prevedere la luminosità di una cometa è che il materiale espulso dal nucleo dell’oggetto solito viene fuori in maniera non uniforme. Da più di un valore di osservazioni di un secolo, gli astronomi hanno sviluppato formule generali e modelli per la luminosità della cometa sulla base del comportamento osservato di centinaia di comete.

Le comete, come le persone, hanno le loro singole peculiarità.

  • Si ipotizza che ISON apparsa anormalmente luminosa durante la sua scoperta da astrofili il settembre 2012, deriva dal fatto che possedeva una sottile “glassa” di materiale volatile che si è vaporizzata a grande distanza, con il calore del sole. Questo può aver inizialmente dato una falsa impressione che l’oggetto era dinamicamente molto attivo. Dopo che la glassa è evaporata, la cometa non era più così luminosa.
  • Per quanto riguarda ciò che succede dopo, gli osservatori devono ora aspettare che la cometa arrivi abbastanza vicino al sole per vedere l’acqua congelata bloccata all’interno delle sue 3 miglia, a livello di nucleo, che cominciari a sublimare (passare dallo stato solido allo stato gassoso). Questo, a sua volta, potrebbe “dare il via”  a ISON, e innescare l’effetto ‘coda della cometa‘..
  • La cometa ISON dovrà arrivare tra le 230 e 280 milioni miglia (370 a 450 milioni km di distanza) dal sole per questo accada, ma la cometa non arriverà entro questa gamma di distanza fino al 8 luglio – 12 agosto, giorni in cui probabilmente ‘si accenderà‘.
  • Sarà illuminata o sarà ancora un blocco di ghiaccio?

Gli osservatori e gli amanti dello spazio, dovranno semplicemente aspettare e guardare, ma se tutte queste previsioni saranno rispettate ISOn sarà la cometa del secolo.

La cometa del secolo ISON arriva dall’8 Agosto; uno spettacolo da non perdereultima modifica: 2013-06-28T18:14:00+02:00da arrigosarti
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento