Costo Piercing Orecchio Trago

 

Piercing Trago Costo

Piercing Trago

Quanto costa un piercing che si mette all’orecchio esattamente al Trago? Il Piercing Trago è una delle ultime tendenze tra giovani, ma cerchiamo di capire il prezzo e se è sicuro fare un piercing al Trago.

Cosa é il Trago:
Il Trago è quella piccola parte di cartilagine dell’orecchio esterna che si trova verso il viso e che è rivolta all’indietro, proprio quella della foto sopra dove c’è l’orecchino .

Fare un piercing al Trago, non è particolarmente doloroso, molti lo fanno con una pistola o con un ago, l’importante, come per i tatuaggi, è farlo presso un centro specializzato ed autorizzato, un piccolo ambulatorio che si trova presso la farmacia o presso ogni bottega di piercer ufficialmente riconosciuto a cui è stato rilasciato l’attestato di frequenza dei corsi di primo soccorso della locale Asl.

Costo del Piercing al Trago:

Pochi euro, si va dai 5 ai 10 euro in caso di utilizzo di pistola, fino ad un massimo di 20 se fatto con ago, soldi che serviranno anche per una seconda visita qualche giorno dopo per vedere se tutto è andato bene.

Costo del Piercing al lobo dell’orecchio:

Quando un tempo andavi da un gioielliere, se compravi un orecchino questo te lo metteva senza farti spendere niente. Non si usavano chissà quali precauzioni ma oggi come ogi è quasi impossibile trovare qualcuno che facci un ‘servizio tutto completo’, i gioiellieri oggi ti vendono solo l’orecchino, per il resto ti devi arrangiare. Ecco che a volte, la figura del piercer si approfitta. Mettere un orecchino è la cosa più semplice, facile e veloce di un piercer, potrebbe mettere un orecchino praticamente gratis, diciamo che 2 o 3 euro potrebbero coprire sia il tempo sia il costo dei materiali, invece si sentono prezzi in giro esorbitanti che arrivano fino a 20 euro per mettere un semplice orecchino che a me sembrano prezzi fuori dalla grazia di Dio.

Voi cosa ne pensate?

Costo Piercing Orecchio Tragoultima modifica: 2016-05-12T21:04:37+00:00da arrigosarti
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento