Cosmo Skymed il satellite spia italiano

Cosmo Skymed il satellite spia italianoL’Esercito Italiano non è uno dei meglio equipaggiati al mondo con le armi anzi, le lamentele di chi ci lavora non mancano di certo.

C’è però un settore che ci vede all’eccellenza nel mondo: il settore dei satelliti.

L’Italia, grazie ai buoni rapporti con gli Stati Uniti e al lavoro svolto dal Prof. Broglio, già nel 1964 metteva in orbita un proprio satellite, terza nazione dopo Unione Sovietica e Stati Uniti.

Cosmo SkyMed Satelliti Militari Italiani

cosmo skymed satellite italianoQuesto primato grazie allo sforzo di università, centri di ricerche, e aziende italiane ha negli anni prodotto qualcosa di veramente eccellente, ma di cui la maggior parte di Noi cittadini italiani non sa nulla.

Non siamo solo i primi nel mondo in fatto di auto (Ferrari) e moto (Ducati) nei vari campionati di velocità, ma siamo anche nei primissimi posti per le attrezzature più avanzate che servono ai satelliti . Per esempio è quasi tutto made in Italy Vega (Vettore Europeo di Generazione Avanzata, foto sotto) è un razzo sviluppato dall’Agenzia Spaziale Europea – ESA – in collaborazione con l’Agenzia Spaziale ItalianaASI-. COSMO SKYMED : COSMO – Skymed ( sopra a dx la foto di uno dei satelliti ) è un sistema di 4+1 satelliti con radar ad apertura sintetica (SAR), che quando diverrà totalmente operativo, potrà controllare tutto il bacino del Mediterraneo e l’Europa; quattro satelliti saranno sempre in funzione e ce ne sarà uno ‘di riserva.

Il radar Sar, ospitato dai satelliti Skymed, sfruttando l”effetto Doppler’, è utilizzato per il tracciato ad alta definizione degli oggetti ( con immagini 3D ) a terra, con qualsiasi tempo e visibilità, fogliame compreso, inoltre riesce a ‘vedere’ quello che si cela ‘sotto terra’, infatti riesce a capire il tipo di composizione del terreno, ne fà la ‘mappatura’ e quindi può, nel tempo, osservarne gli eventuali mutamenti.

Per questo i satelliti di SkyMed sono utili alla scienza: eruzioni vulcaniche e frane possono essere previsti in anticipo con un notevole beneficio alla protezione civile; Skymed sarà il primo ‘sistema di satelliti’ che verrà usato sia per scopi scientifici che per l’ordine pubblico e la difesa.

Per rendersi conto delle incredibili, entusiasmanti e futuristiche capacità di SkyMed, si consideri che è proprio grazie agli scienziati italiani dell’ESA che hanno montato un radar Sar su di una navetta della Nasa, se oggi siamo in grado di dire che nel sottosuolo di Marte, a qualche metro sotto il suolo, c’è dell’acqua sotto forma di ghiaccio. Se quindi pensiamo agli usi civili e militari che SkyMed è in grado di fare, ci rendiamo conto quanto sia importante questo progetto per l’Italia: và ad interessare settori come l’industria aereo-spaziale, la difesa, la protezione civile, la ricerca scientifica…. chissà l’uso che se ne potrebbe fare per le ‘carrette’ dei clandestini che ogni notte cercano di attraversare il Mediterraneo, o si pensi a quanti ‘tunnel’ di latitanti che possono essere scoperti, oppure… chi più ha fantasia la usi…. 

Cosmo Skymed il satellite spia italianoultima modifica: 2016-04-17T19:18:00+00:00da arrigosarti
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento