Papa Francesco rivoluziona la Chiesa in Slovenia per crac finanziario da 900 milioni di euro

Papa Francesco rivoluziona la Chiesa in Slovenia per crac finanziario da 900 milioni di euroPapa Francesco fa sul serio, non solo gesti simbolici contro gli sprechi, non solo con dichiarazioni che fanno cambiare la politica del Vaticano, ma anche con atti come questo.

2 monsignori sloveni hanno dato lettera di dimissioni dai propri incarichi ai vertici della Chiesa slovena, ufficialmente per “gravi ragioni“,  in base al comma 2 del canone 401 del Codex Vaticanus ; si tratta degli arcivescovi di Lubiana, monsignor Anton Strs, e quello di Maribor, monsignor Marjan Turnsek.

Inaugurato il sito ufficiale dello IOR:

Intanto, per dare pratica alla politica di trasparenza Papa Francesco ha fatto aprire il sito dello IOR : www.ior.va nel quale pubblicherà le vare operazione dell’Istituto per le Opere di Religione ( sopra il nuovo logo dello IOR.

Cosa é successo nella Chiesa slovena:

Gli ingenti capitali della Chiesa slovena erano stati investiti in holding finanziarie che hanno fallito, il tutto per la dissennata politica di investimenti della diocesi di Maribor, che aveva iniziato questa politica di investimenti.

I prestiti venivano elargiti da queste finanziare e il direttore di una di queste era il fratello di uno degli arcivescovi. Ora sono quasi 10.000 i dipendenti delle aziende interessate che rischiano il posto di lavoro per questi investimenti azzardati, secondo un’inchiesta de Il Piccolo di Trieste.

Papa Francesco rivoluziona la Chiesa in Slovenia per crac finanziario da 900 milioni di euroultima modifica: 2013-08-01T07:27:00+00:00da arrigosarti
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento