Tasse universitarie: aumenti fino al 100%

Tasse universitarie: aumenti fino al 100%Studiare é un diritto.. per molti ma non per tutti, come dicono i dati di MIUR.

Una volta che abbiamo scelto l’Università, e proprio mentre stanno uscendo i primi bandi per le borse di studio universitarie, ci rendiamo conto , come una recente ricerca su Repubblica.it ha fatto notare, che le tasse universitarie sono aumentate, ma non si parla di aumenti di qualche punto percentuale, che già in tempo di crisi economica é difficile sostenere, ma di aumenti a due cifre e a volte tre cifre, fino ad arrivare ad aumenti del 167% in soli 4 anni.

Vediamo alcuni dati, che spiegherebbero in parte anche il calo degli iscritti alle Università di questi ultimi anni:

  • Università del Salento: + 167% dal 2004 al 2012
  • Università di Reggio Calabria: + 119%
  • Università di Palermo: + 110%
  • Università La Sapienza (Roma): + 57%
  • Università di Firenze: + 4%
  • Politecnico di Torino: +14%

Gli Atenei italiani giustificano questi aumenti delle tasse universitarie con un provvedimento del 2008 – 2009 del Ministro Gelmini (Pdl, uno dei partiti che oggi governano l’Italia ) che tagliò oltre 1 miliardo di euro alle Università, una cifra enorme, visto che il totale dei fondi per le Università era di poco superiore ai 7 miliardi di euro.

  • Una brutta notizia per la scuola in Italia, vista la grave crisi economica in cui versa il Nostro paese, questo aumento sembra voler escludere dal diritto allo studio gli studenti le cui famiglie hanno una maggiore difficoltà economica.
Tasse universitarie: aumenti fino al 100%ultima modifica: 2013-07-08T08:47:00+00:00da arrigosarti
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento