Le bombe termonucleari italiane: B61

Le bombe termonucleari italiane: B61Come molti sanno in Italia ci sono delle bombe nucleari , o meglio termonucleari, in quanto sono bombe all’idrogeno (non sono bombe a fissione nucleare come quelle sganciate su Hiroshima e Nagasaki durante la 2a guerra mondiale).

Ufficialmente, per la Difesa italiana é un segreto militare, ma è un segreto di pulcinella, visto che praticamente tutti lo sanno.

Si tratta delle bombe nucleari B61, che sono di proprietà degli Stati Uniti, dislocate anche in Italia, che gli aerei italiani Tornado IDS Panavia e tra poco gli F-35 potranno usare.

Conosciamo meglio queste armi nucleari che, a tutti gli effetti sono italiane ( anche se ufficialmente non é così):

B61 boma nucleare aviano

La bomba nucleare B61 è una delle armi termonucleari primarie nelle scorte degli Stati Uniti, dalla fine della Guerra Fredda; la sua produzione é iniziata nel 1968, ne sono state costruite oltre 3.000 unità.

  • Numero di armi atomiche presenti in Italia: sembra siano 70, di cui la maggior parte dislocate nella base aerea statunitense di Aviano, il resto a Ghedi.
  • Si tratta di un’arma nucleare tattica a rendimento intermedio e arma nucleare tattica con un design ad implosione di radiazione a due stadi. 
  • Potenza: la B61 è una bomba rendimento variabile (0,3-340 è la resa dei chilotoni nelle varie versioni e impostazioni), si consideri che l’esplosione di Nagasaki è stata di circa 10-30 chilotoni, sembra che quelle presenti in Italia abbiano una potenza tra i 45 e i 70 chilotoni. 
  • Ha un involucro aerodinamico capace di resistere alla velocità di un volo supersonico, è quindi progettata specificamente per questo tipo di veivoli.
  • L’arma è 11 ft 8 in (3,58 m) di lunghezza, con un diametro di circa 13 cm (33 cm).
  • Il peso base è di circa 700 libbre (320 kg), anche se i pesi di armi individuali possono variare a seconda della versione e Fuze / configurazione di ritardo.
  • Negli F-35 queste bombe verranno ulteriormente migliorate, gli saranno messe delle alette per avere la capacità di essere teleguidate dal pilota dell’aereo tramite una telecamera posta all’interno della bomba stessa.

La bomba B61 è un’arma nucleare che è stata dispiegata  da una gran varietà di aerei militari statunitensi. La Aircraft ha dichiarato che il suo uso è incluso nel B-1 Lancer, il B-2 Spirit, B-52 Stratofortress, F-101 Voodoo, F-104 Starfighter, F/A-18 Hornet, F-111 Aardvark e F-4 Phantom II caccia bombardieri, A-4 Skyhawk, A-6 Intruder e A-7 Corsair II aerei d’attacco, l’F-15 Eagle e F-15E Strike Eagle, Panavia Tornado IDS aereo britannico, tedesco e italiano. USAFE e tutti i velivoli doppio ruolo della NATO possono trasportare B61s. La Lockheed S-3 vichingo era anche in grado di distribuire il B61 come una bomba nucleare di profondità.

Il B61 non può adattarsi all’interno dell’ F-22 Raptor, ma potrà essere usata dal Lockheed Martin F-35 Lightning II, che in Italia chiameremo F-35P

Visto che sono bombe atomiche presenti in Italia possono essere usate dall’Aviazione Militare italiana ( in caso di necessità) secondo Te, é corretto chiamarle bombe termonucleari italiane ?

Le bombe termonucleari italiane: B61ultima modifica: 2013-07-07T09:08:00+00:00da arrigosarti
Reposta per primo quest’articolo

5 pensieri su “Le bombe termonucleari italiane: B61

  1. Pingback:

  2. Pingback:

  3. Pingback:

Lascia un commento