La Guerra in Afghanistan é persa gli USA si arrendono ai Talebani

La Guerra in Afghanistan é persa gli USA si arrendono ai TalebaniA scuola ci insegnano che quando un esercito  muove guerra, invade una nazione e non riesce nell’impresa dovendosene andar via, si dice che ha perso la guerra.

Oggi la stampa nazionale ed internazionale (o forse sarebbe meglio chiamarla propaganda?) ci dice che gli americani  o meglio la Casa Bianca , in via ufficiale, ha chiesto i colloqui di pace con i ‘ribelli afghani‘ , che fino a poche settimane fa venivano chiamati terroristi con cui era impossibile ed immorale confrontarsi.

Innanzitutto non sono ribelli: i Talebani erano presenti in Afghanistan ben prima degli invasori americani, e questa non è un’opinione, ma un dato di fatto, infatti furono proprio le truppe afghane dell’alleanza del Nord, spinte dalla NATO che invasero quella parte di territorio afghano controllato dai talebani, quindi lessicalmente sarebbe più opportuno chiamare Resistenza l’organizzazione armata talebana.

La ragione era che in questo territorio, secondo la NATO ( leggi USA) c’erano gli organizzatori dell’attentato dell’11 settembre… Ma l’America è stata sconfitta in questa guerra?

usa perdono la guerra in afghanistanNon solo l’America, ma anche la NATO e quindi pure l’Italia è stata sconfitta, in quanto non siamo riusciti nella Nostra missione: invadere una nazione e controllarla, siamo rimasti impantanati nelle sabbie afghane proprio come i Russi negli anni ’80.

Nonostante carri armati, missili, aerei da caccia, cacciabombardieri, elicotteri d’assalto, elicotteri blindati, blindati trasporto truppe, droni ed altri formidabili sistemi d’arma la Nato non ha mai avuto un vero controllo del territorio afghano.

mullah omarUna guerra che partì con il piede sbagliato ( sarebbero bastati solo pochi battaglioni di incursori per scovare eventuali terroristi, proprio come all’inizio fecero gli incursori inglesi, che non trovarono traccia di terroristi; l’errore strategico iniziò proprio pochi mesi dopo, cioè la decisione di doverli scovare a tutti i costi, peccato non ci fossero…

Anni dopo abbiamo saputo che Osama Bin Laden se ne stava in un paesino in Pakistan, dove è stato ucciso proprio dalle truppe speciali americane poco tempo fa.

Un’altra guerra inutile è passata, RISULTATI RAGGIUNTI:

  • Pochi, per non dire nessuno, ricostruzione? 0
  • Sicurezza? come prima
  • Vantaggi strategici? nessuno.
  • Morti civili dai 15.000 ai 35.000, + 70.000 talebani + 6.500 forze afghane + 2.200 coalizione ( dati non aggiornati) 
  • Soldi spesi?  Cifre inimmaginabili in 11 anni, considerando anche il numero di paesi coinvolti; 6 triliardi di $ ( 6.000 miliardi di $ tra Iraq e Afghanistan, soldi spesi solo dall’America, che ne fa la guerra più costosa di tutti i tempi)  , e secondo una recente stima quelli spesi fino alla fine della guerra saranno solo una parte del totale, in quanto ci saranno da pagare migliaia di pensioni alle famiglie dei caduti e ai feriti di questa che finora è la guerra più lunga del secolo in cui viviamo.
Il Mullah Omar o Mohammed Omar (foto a destra) figlio di contadinieroe di guerra mujaheddin della resistenza Afghana contro i russi, che diventò il capo dei Talebani e che comandava gran parte dell’Afghanistan prima del 2001 , è tuttora ricercato dagli USA  con una taglia di 10 milioni di dollari sulla testa, ma verrà ricordato nei libri di storia come l’uomo che ha sconfitto gli americani in Afghanistan.
La Guerra in Afghanistan é persa gli USA si arrendono ai Talebaniultima modifica: 2013-06-19T01:21:00+00:00da arrigosarti
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento